Progetti: MESSA FLAMENCA

      “MESSA FLAMENCA” è l’ultima opera creata dai fratelli Curro e Carlos Piñana, Cantante e Chitarrista, rispettivamente, procedenti da una famiglia della città di Murcia (Spagna) di gran tradizione flamenco.

       L’apprendimento di Curro Piñana comincia con gli insegnamenti diretti di suo nonno, Antonio Piñana, dei variati e complessi stili del I fratelli Curro e Carlos Piñanacanto delle miniere; dei canti seri, senza battute, che richiedono una grande capacità per creare sfumature e facoltà specifiche per la loro interpretazione, e dei quali diventa subito un esperto. Il padre, il Chitarrista Antonio Piñana (figlio), sarà il maestro di suo fratello Carlos Piñana.

      Vincitore premiato del “Festival del Cante de las Minas” (“Festival del Canto delle Miniere”) Curro Piñana si specializza nel repertorio di canti delle miniere e saette, mentre Carlos Piñana diventa un Chitarrista e Compositore Flamenco, fino ad arrivare a registrare con Amr Diab, la grande stella del “Pop- arabo”.

      La sua grande apertura e interesse per il mondo arabo lo hanno portato a collaborare con Aicha Redouane (Marocco), con Francois Altan (Marocco), con La Orquesta Árabe Andaluza de Fez (Marocco), con Naseer Shamma (Iraq), con Mawawil (Egitto), con Said Chraibi (Marocco) e con Fathy Salama (Egitto).

      Concepita come uno dei Concerti Sacri per il "Festival Murcia Tres Culturas" ("Festival Murcia Tre Culture"), nella “MESSA FLAMENCA” si combina l’eredità del flamenco spagnolo con i testi referenti alla liturgia. In essa si può riconoscere la vocazione primigenia del flamenco che, dalle orazioni arabe (la conosciuta “chiamata del muezzin islamico alla preghiera”), per arrivare alle “Saette cristiane”, è unita nei canti per Dio. Si tratta di un percorso melodico e ritmico in cui la presenza dei canti “liberi” fa riferimento alle influenze delle espressioni vocali della tradizione hindu, araba, ebrea e cristiana, che diedero origine alla particolarità del flamenco.

      L’espressione dell’Arte e della Religione sono trasmesse magistralmente grazie al canto e alla chitarra dei fratelli Curro e Carlos Piñana, e dei violini, viole, percussioni e contrabasso del "Quintetto d’archi Diapason".

       Il "Quintetto d’archi Diapason" nacque nel 1994, nel tentativo d’unire il Son tradizionale cubano con la “Musica Classica” e il “Jazz”. Sono cinque giovani Professori della “Scuola Nazionale di Musica dell’Havana” che s’imbarcarono in questo nuovo tipo di musica, animati dai consigli del grande Pianista Chucho Valdés, e, da allora, stanno promuovendo questa fusion in diversi paesi del Mondo. Arrivarono nella città spagnola di Alicante invitati dal “Conservatorio Superiore di Musica Oscar Esplá” e s’incorporarono all’Orchestra Sinfonica di Alicante, mantenendo simultaneamente gli impegni orchestrali con la continua ricerca di nuovi ritmi; ciò che li ha portati ad avvicinarsi al “Flamenco”, collaborando con vari Cantanti di Flamenco e, in quest’opera, “Messa Flamenca”, con i fratelli Curro e Carlos Piñana.

 

     "MESSA FLAMENCA"

           PROGRAMA

Curro Piñana, voce
Carlos Piñana, chitarra
Miguel Ángel Orengo, cajon flamenco
“Quintetto d'archi Diapason”

Messa Flamenca

ENTRATA
RICHIESTA DI PERDONO: Soleá
GLORIA: Verdiales
INTERLECCIONAL: Canti delle Miniere
CREDO: Peteneras
RIFLESSIONE: Sera d'inspirazione
OFFERTORIO: Granadina
SANCTUS: Jabera
PADRE NOSTRO: Cartaginera
COMUNIONE: Ballata
ADDIO: Fandango di Huelva

 

  (Stai ascoltando: “GLORIA”)

 

                                  I fratelli Curro e Carlos Piñana insieme al  "Quintetto d'archi Diapason"

    

 

   Vai a Curro Piñana

               Web di “Quintetto d'archi Diapason”

                                                                                                                                    © GIULIANA CESARINI PRO ART  / RISERVATI TUTTI I DIRITTI