Samira Kadiri:

Samira Kadiri         Il Soprano Samira Kadiri è una grande Cantante e Investigatrice nel campo della musicologia. Ê specialista nell`interpretazione di canti antichi. Samira Kadiri occupa un posto speciale nel mondo della “Musica Lirica” in Marocco, sia per le sue qualità artistiche che per il suo profondo compromesso a favore della promozione della musica come linguaggio universale. Grazie al suo talento e alla sua nobiltà di sentimenti, questa gran Artista rappresenta un simbolo tra le due sponde del Mediterraneo poiché unisce uomini e donne, oltre che a differenti culture.

      Samira Kadiri è nata a Essaouira (città portuale marocchina situata nella costa occidentale atlantica) cresciuta nel seno di una famiglia procedente da Chorfa (Algeria) che appartiene alla Zaouiya Kadiria Charkaouiya (una confraternita di Artisti tradizionali). Suo padre era un amante della musica e possedeva grandi doti per l’imitazione. Provvista di una voce naturale e cristallina, di un tono calido, alla tenera età di nove anni Samira Kadiri comincia a cantare le canzoni della grande Artista libanese Fairuz (la cantante più famosa e amata nel Mondo Arabo).

       La sua formazione lirica e teatrale è molto amplia. Samira Kadiri fu premiata nell’“Istituto Superiore di Arte Drammatico e di Animazione Culturale” (ISADAC) di Rabat. Ha studiato Solfeggio e Piano con il Compositore marocchino Mustafa Aicha Rahmani nel “Conservatorio Nazionale di Musica e Danza” di Tetouan. È stata anche alunna della prima cantante d’Opera del Marocco, il Soprano Safia Tijjani. Inoltre, Samira Kadiri studiò le tecniche di canto con il Mezzosoprano Ilham Oulidi. D’altro canto, ha assistito a classi magistrali con il professore del “Conservatorio Nazionale Superiore di Musica e Danza” di Parigi, specialmente l’interpretazione di melodie con Susan Manof e Glenn Chamber; ha anche assistito a classi magistrali su canzoni andaluse con il Soprano francese Françoise Atlan.

       La formazione lirica di Samira Kadiri le ha permesso, dopo dieci anni di studi, di portare a termine investigazioni musicologiche di differenti tradizioni musicali ibero-mediterranee e procedenti dalla tradizione andalusa: Cantigas (poesie cantate generalmente da Giullari), romanze dei Trovadores, canzoni dei Minnesänger (Trovadori della Germania), villancicos, saetas, etc. Questo amplio repertorio rappresenta la possibilitá di interpretare dei poemi sotto forma musicale tonale e di creare musica modale per accompagnare i testi. Samira Kadiri è pioniera nel mondo arabo nell’interpretazione di canzoni composte sotto forma di “Lied” in Lingua Araba, create da compositori arabi (specialmente dal Compositore marocchino Mustafa Aicha Rahmani).

      Samira Kadiri conosce molte Lingue: canta la poesia araba, canzoni in siriaco (un insieme di dialetti dell’arameo), romanze e ballate sefardite (di carattere popolare e di temi amorosi), il Ladino-Haketía (vernacolo giudeo-spagnolo del Nord del Marocco), melodie Arabo-andaluse, le Cantigas, i canti dei Trovadori in Occitano o lingua d´Oc (lingua romance dell’Europa), canti sufi scritti in aljamiado spagnolo dai moreschi a principio del secolo XVII, etc.

      Samira Kadiri ha partecipato in numerosi Festival Internazionali, tra i quali: “Festival del Cinema del Mediterraneo” (Tetouan, Marocco). 2002), “Les Nuits de Ramadan” (Agadir, Marocco. 2005), “Festival Sabir” (Siracusa, Italia. 2006), “Festival des Arts et de la Culture 12 siècles del Marocco à Meknès” (2007), “Festival des Andalousies Atlantiques d’Essaouira” (Marocco.) 2007), “Festival de Praga” (Praga, Repubblica Ceca. 2007), “Festival Tres Culturas” (Toledo, Spagna. 2007), “Les Nuits de la Méditerranée” (Tánger, Marocco. 2007), “Festival de la Samira Kadiri nel "Festival Mawazine"Musique Andalouse” (Chefchaouen, Marocco. 2007), “Festival Mussem” (Amberes. Belgio. 2008), “Festival Siete Soles è Lunas” (Portogallo. 2008), Festival “Entre ellas” (Cadice, Spagna. 2008), “Festival Voix de Femmes” (Tetouan, Marocco. 2008), “Festival Nuits de l’Orient” (Dijon, Francia. 2009), “Festival les 7 portes à Tetouan” (Marocco. 2009), “Festival de Musica Medievale de Alarcos” (Ciudad Real, Spagna. 2009), “Festival Assilah” (Marocco. 2009), “Festival delle Musiche Sacre del mondo di Fez” (Marocco. 2009), “Festival Andalussyat” (Rabat, Marocco. 2010), “Festival International de Madrid” (Spagna. 2010), “Festival Allegria” (Chefchaouen, Marocco. 2010), “Festival Taktouka” (Tanger, Marocco. 2010), “Festival Attatrab” (Tanger, Marocco. 2010), “Festival Mawazine” (Rabat, Marocco. 2010), “Festival della Poesia Andalusa” (Guadalajara e Almagro, Spagna. 2010), “Festival della Poesia Marocco-Spagnola” (Algeciras, Spagna. 2010), “Festival Convivencia” (Ceuta. 2011), “Festival des Oudayas” (Rabat, Marocco. 2011)¸ “Festival Alamar” (Almería, Spagna. 2011), “Festival Mawazine, Villa des Arts” (Rabat, Marocco. 2011), “Festival Timitar” (Agadir, Marocco. 2012).

      Samira Kadiri ricevere sempre il riconoscimento del pubblico e dell’intorno artistico e culturale di tutto il Mondo per il suo lavoro musicale, le sue creazioni artistiche e il suo compromesso in materia di dialogo interculturale. Negli ultimi anni Samira Kadiri è stata riconosciuta in campo internazionale ed ha ottenuto vari Premi importanti:

Samira Kadiri insieme  l'"Ensemble Arabesque"      Ogni anno la gran Cantante Samira Kadiri è richiesta da numerose istituzioni culturali e Festival nazionali e internazionali. Collabora regolarmente con gruppi artistici di differenti paesi per ottenere nuove creazioni musicali. Samira Kadiri creó, con il Maestro Nabil Akbib, l’“Ensemble Arabesque” con il fine di interpretare e conservare la tradizione andalusa delle tre culture dei paesi mediterranei. L’“Ensemble Arabesque” ha come obiettivo la riproposta della musica dell’epoca medievale e del Rinascimento con un’interpretazione creativa, rispettando allo stesso tempo gli elementi tecnici e specifici della musica modale. L’“Ensemble Arabesque” si definisce come un centro di produzione del repertorio musicale e delle tradizioni di queste epoche, unendo le musiche già esistenti con quelle improvvisate, con uno sguardo attuale e con grande rispetto per quest’antica eredità musicale. Questo Gruppo Musicale si esibisce regolarmente in Sale del Marocco ed europee e, ugualmente, partecipa in eventi internazionali e in programmi di televisione. L’“Ensemble Arabesque” è formato, oltre che dalla gran Cantante e Soprano Samira Kadiri, dai seguenti Artisti:

Samira Kadiri e Rocío Márquez nello spettacolo "Zambra Morisca, ritmi della memoria"      Samira Kadiri creò lo spettacolo “Zambra Morisca, ritmi della memoria”, un recital destinato a promuovere un profondo dialogo tra le canzoni popolari spagnole e le  canzoni originarie della tradizione Arabo-andalusa che bevono dalla stessa fonte: la civilizzazione morisca. Questo spettacolo ha il proposito di trasportare il pubblico in un sublime e unico viaggio artistico e spirituale (attraverso la musica e l’anima dell’Al-Ándalus il “Flamenco” e il “Mawal” morisco). Questa fantastica opera unisce come in una sola voce al Duo eccezionale formato dalle Artiste Samira Kadiri e Rocío Márquez (grande Cantaora di Flamenco, proveniente dalla città di Huelva, che collabora in questo spettacolo) e offre una risposta esplicita alle diverse ipotesi sul legami ancestrali tra i due stili musicali: la “Canzone Gitana” e il “Mawal” morisco. “Zambra Morisca” celebra la eredità musicale delle sue sponde del Mediterraneo e è un dialogo di pace e un ponte tra il Nord e il Sud attraverso un repertorio musicale ricco e comune, considerando la tragedia umana che rappresentò l’espulsione dei moreschi dalla Spagna (decretata dal re Felipe III nell’anno 1609). Le poesie delle canzoni popolari della Spagna e di quelle provenienti dalla tradizione Arabo-andalusa rendono un appassionato omaggio alla donna morisca che ha svolto un ruolo chiave nella conservazione della memoria morisca di generazione in generazione.

      Samira Kadiri ha unito due Orchestra tradizionali: “L’Ensemble de l’Harmonie de Chenôve” (con 22 musicisti, diretta dal francese Thierry Weber) e l’“Ensemble Arabesque” (con 8 musicisti, diretta dal marocchino Nabil Akbib) per poter offrire una composizione musicale artistica e umana unica nel suo genere, il concerto intitolato “Dialogue de l’amour”, un vero incontro tra Oriente e Occidente, tra i capolavori musicali contemporanei e medievali; il tutto supportato dalla voce cristallina della grande Soprano Samira Kadiri. Si tratta di uno spettacolo impressionante nel quale Samira Kadiri canta “muwashshahas” andalusi, canti sacri, “longas”, canti sefarditi, composizioni di Georges Bizet (dall’Opera “Carmen”) e capolavori di grandi maestri della musica libanese (specialmente dei fratelli Rahabani, con mitici brani come: “Li Beyrouth” e “La yadoum ightirabi”).

       Un altro spettacolo creato da Samira Kadiri si chiama “Andalusimi, da una sponda all’altra”, in questo spettacolo l’Artista mostra una sintesi delle differenti tradizioni andaluse che si sono diffuse nei paesi del Mediterraneo; la musica e le canzoni che si possono incontrare in Marocco, Spagna, Grecia, Turchia, Siria, o Francia. Samira Kadiri tratta, con questo lavoro, di ravvivare la nostalgia dello spettatore verso un’epoca passata dell’Al-Ándalus, il medioevo nel quale convivevano musulmani, ebrei e cristiani e nella quale la parola “fraternità” aveva un senso. Più che vestigi archeologici, i canti e la musica, influenzati dal “zéjel”, dai “muwashshahas”, dal canto sefardita e le Cantigas, mettono in luce questo dialogo e il nesso di unione tra i popoli. Le canzoni di “Andalusimi, da una sponda all’altra” proviene dalle radici della nostra tradizione mediterranea, da un’epoca nella quale la musica era il linguaggio del cuore e dello spirito. Si tratta di un incontro tra gli andalusismi dell’Est e dell’Ovest che si basano in un solo linguaggio, con il quale Samira Kadiri pretende farci provenire un messaggio di amore e di pace, unendo gli affetti e le sensibilità attraverso le melodie.

Samira Kadiri con "Totem Ensemble"       La Cantante Samira Kadiri collabora con il “Totem Ensemble” (un Quintetto di corde) per presentare lo spettacolo intitolato “Tra Oriente e Occidente” nel quale interpretano brani di vari compositori (Houtaf Khoury, Issa Boulos, Mustafa Aicha Rahmani y Jarfis Zak). “Totem Ensemble” è nato grazia all’iniziativa di un gruppo di Musicisti professionali dotati di una grande esperienza nell’ambito della “Musica da Camera” y si creò con un duplice obiettivo: da un lato, diffondere il repertorio originale esistente per Quintetto di Corde e, dall’altro, avvicinare al pubblico, famiglia degli strumenti musicali di Archi, distanziandola dall’ambiente stereotipato mediante l’interpretazione di arrangiamenti, realizzati dai membri del Gruppo, abbordando gli stili musicali più diversi. Non bisogna quindi meravigliarsi, quindi, che questa collaborazione di Samira Kadiri (pioniera nel mondo arabo nell’interpretazione di poesia araba composta sotto la forma del “Lied” o di romanza lirica) con il Gruppo “Totem Ensemble” (che interpretano anche l’interpretazione di lavori appartenenti allo stile barocco, classico e romantico) sia diventata perfetta e naturale, ottenendo un grande successo con questo spettacolo “Tra Oriente e Occidente”. L’“Ensemble Totem” è formato da Vladimir Dmitrienco (Primo violino), Luis Miguel Diaz Márquez (Secondo Violino), Jerome Ireland (Viola), Miguel Cariñena Santos (Violoncello) e Francisco Lobo (Contrabasso).

      Un’altra iniziativa di Samira Kadira è lo spettacolo intitolato “Riad el Achicat”, un evento nel quale si onora alle donne, la sua voce attraverso alle canzoni d’amore nella culla mediterranea. Questa iniziativa eccezionale porta nello scenario, per celebrare la femminilità, a tre cantanti di differenti culture e tradizioni però con la stessa passione artistica; tre cantanti di fama mondiale, rappresentanti delle tre religioni monoteiste: Samira Kadiri (islam), Vanessa Paloma (giudaismo) y Begonia Olavide (cristianismo) e che sono considerate le pioniere della fusione interculturale. Famose per le loro voci d’“oro” e la loro passione per la musica mediterranea, queste tre grandi cantanti si sforzano per completare en arricchire il patrimonio musical femminile.

       Dopo essersi distinta per la sua eccezionale Carriera Artistica nel genere della canzone lirica (tanto a livello nazionale come internazionale) Samira Kadiri è attiva nell’ambito culturale generale occupando vari ruoli importanti: è Direttrice del “Festival Voix des Femmes” di Tetouan, è Presidente dell’Associazione “ECUME” (Intercambi Culturali nel Mediterraneo) del Marocco e, anche, è la Direttrice artistica del “Festival Internazionale del Liuto di Tetouan” (Marocco) e del Festival Internazionale “L’été des Oudayas” (Rabat, Marocco). D’altro canto, continua il suo lavoro di aiuto all’arte e alla cultura come Direttrice della Casa della Cultura di Tetouan e, anche, della Compagnia del Teatro della regione di Tanger-Tetouan (che appartiene al Ministero di Cultura del Marocco). Tra l’altro, come musicologa, offre conferenze in Congressi e in corsi universitari e, ugualmente, impartisce molte “master class” sul canto lirico in arabo.

      Samira Kadiri rappresenta la modernità all’interno della famiglia di cantanti del repertorio Sufi. Unisce la tradizione orale agli studi regolari, alla scrittura musicale e al canto (tanto arabo e andaluso, come il gran repertorio classico e operistico del canto occidentale). È una delle voci più distaccate del mondo arabo; grazie al suo dominio della tecnica (tanto araba quanto occidentale) ha offerto concerti con repertori delle due culture. Le sue magnifiche qualità vocali sono accompagnate da una gran dolcezza e una finissima sensibilità nelle sfumature e nell’espressività. Samira Kadiri costantemente viaggia e investiga la storia, la cultura, le lingue e le canzoni; Samira Kadiri è alla ricerca continua di nuove melodie e canzoni originali, specialmente legate al canto lirico, al canto andaluso e al canto ebreo. Infine, la eccezionale Carriera Artistica della grande Soprano Samira Kadiri è sostenuta da un profondo desiderio: “dar a conoscere la ricchezza e la diversità del patrimonio cultural marocchino e instaurare un dialogo di pace, di amore e di tolleranza tra le culture, i popoli e le generazioni”.

 

VIDEI:                                                            

 

Video di Samira Kadiri interpretando  l’Habanera dell’Opera "Carmen"  di Bizet con l’ "Ensemble Arabesque" e l’"Orchestre d'Harmonie de Chenôve".

 

Video di Samira Kadiri con l’"Ensemble Arabesque" interpretando il tema "Ala ya saki al homaya". Città di Baena (Cordova). Anno 2008.

     
Samira Kadiri con Vanessa Paloma e Begonia Olavide in "Riad el Achicat"
     
 

Video di Samira Kadiri, con l’"Ensemble Arabesque", interpretando la canzone sefardita "La Cantiga del Fuego" nel Concerto offerto nell’Auditorio di Revellin (Ceuta) con motivo della XIII Edizione del "Premio Convivenza". Anno 2011.

 

Video di Samira Kadiri, con il suo Gruppo Musicale l’"Ensemble Arabesque", nel Concerto offerto nel "Festival Nuits de l'Orient" interpretando varie Cantigas di Alfonso X il Saggio. Dijon (Francia). Anno 2009.

 

DISCOGRAFIA:                                                

"Andalusiat, de una orilla a otra"2009
ANDALUSIAT, DE UNA ORILLA A OTRA
(Con l'“Ensemble Arabesque”)
Casa Discografica: Pneuma

 

 

  Tornare a Artisti

               Web di Samira Kadiri

                                                                                                                                  © GIULIANA CESARINI PRO ART  /  RISERVATI TUTTI I DIRITTI