Mercedes Peón

Mercedes Peón         La grande Artista Mercedes Peón (Cantautrice, compositrice, Produttrice ed Etnografa) è considerata attualmente come l´Artista della Galizia con maggiore proiezione internazionale una tra le donne più carismatiche del circuito della “World Music” (“Musiche del Mondo”). Mercedes Peón ha una traiettoria consolidata nella “Musica Tradizionale” e nella “Musica Folk” sia in Galizia, che fuori dalla sua regione. La sua musica si nutre di ritmi ancestrali e della musica più innovatrice (da lei stessa creata), e ciò le ha permesso portare la “Musica Tradizionale” nel XXI Secolo.

      Mercedes Peón è nata nell’anno 1967 in Oza dos Rios (A Coruña, Galizia) e a soli 13 anni amava ascoltare il canto delle donne “Panderettrici” (la ‘Pandereta’ è un tamburello) della Costa da Morte (regione costiera della provincia de A Coruña che abbarca dal Cabo Finisterre fino a Malpica di Bergantiños). La sua grande passione per il suono dei tamburelli e per il canto della “Ribeirana” fu crescendo e ciò portó Mercedes Peón (con 17 anni) a precorrere i paesini e province più recondite della Galizia in un instancabile lavoro di ricompilazione dei canti, musica, balli e tradizioni del popolo galiziano con l’ obiettivo di trasmetterlo, successivamente, alle nuove generazioni. Posteriormente, Mercedes Peón divulgò il conoscimento acquisito mediante l’insegnamento nelle scuole locali (durante 8 anni fu Professoressa di bambini per le attività extra scolastiche relazionate con la musica e il Folklore della Galizia), nella Televisione della Galizia (dove divenne molto famosa come presentatrice del programma d’intrattenimento della TVG “Luar”) e in diverse Università (come La Sorbona di Parigi, l’Università di Oporto, o l’Università di Galles, tra le altre).

       In un primo momento, Mercedes Peón formò parte del Gruppo Folklorico “Xacarandaina” (formato nell’anno 1978 nella città de A Coruña). Le prime registrazioni di Mercedes Peón furono collaborazioni con altri Artisti come Xosé Manuel Budiño (gran virtuoso della Cornamusa galiziano), “Os Diplomáticos de Monte-Alto” (Gruppo galiziano di “Musica Rock” disciolto nell’anno 2005), Alasdair Fraser (gran Violinista scozzese interprete di “Musica Celta”), Carlos Núñez (Musicista galiziano considerato come uno dei migliori suonatori di Cornamusa del Mondo), Kepa Junquera (Musicista basco e Maestro della “Trikitixa” o “Fisarmonica basca”), o con il Gruppo “Mano Negra” (Gruppo Musical disciolto, capeggiato por Manu Chao). In questa epoca Mercedes Peón formò il Gruppo Musicale “Ajrú” con cui unicamente registrerà uno dei brani inclusi nella compilation “Naciones Celtas II”. Probabilmente il pezzo più popolare composto da Mercedes Peón fu il tema principale della serie televisiva “Mareas vivas” (serie di fiction filmata ed emessa nella Galizia per il canal televisivo regionale TVG tra gli anni 1998 e 2003 che fu un gran successo).

       Dopo aver approfondito per oltre 25 anni la tradizione galiziana, Mercedes Peón registrò nell’anno 2000 il suo primo Album Musicale, come Solista, intitolato: “Isué” (per il quale contò con la collaborazione di importanti Artisti galiziani come il suonatore de Cornamusa galiziano Xosé Manuel Budiño, ed il Compositore e Musicista Anxo Pintos). In questo primo Disco Mercedes Peón unì la tradizione delle Cornamuse e delle Percussioni (lasciando uno spazio per le Chitarre e per l’elettronica) con la sua voce poderosa, con un tono tan energico e forte che diventò (da quel momento) un segno identitario si questa grande Artista. Se con il suo primo Disco Mercedes Peón, ruppe tutti i modelli della “Musica Folklorica Galiziana” (o musica d’inspirazione Celtica), con il suo secondo Album Musicale intitolato “Ajrú” (anno 2003) la gran Cantante e Compositrice galiziana diede un altro passo avanti nella sua Carriera Artistica mostrando un proprio stile di composizione personale ed indipendente (però senza rompere con la tradizione) con la creazione di brani musicali marcati da giri e contrasti inattesi. Nell’anno 2007 Mercedes Peón presenta il suo terzo Album Musical intitolato “Sihá”. In questo Disco, come nel precedente, realizza una fusione tra la tradizione galiziana, l’elettronica, e il “Pop-Rock”; combinando gli stili (così diversi) in modo totalmente naturale, arrivando a creare uno stile “Elettroacustico” e facendo di questa perfetta combinazione il suo distintivo artistico dentro e fuori delle sue frontiere.

La grande Artista Mercedes Peón in una delle loro esibizioni dal vivo       Nell’anno 2010 fu lanciato nel mercato discografico il quarto Album Musicale di Mercedes Peón dal titolo: “SOS”. Il doppio significato del titolo nacque da un sentimento, da una rivendicazione, dalla necessità dell’Artista di condividere; SOS è una chiamata di ausilio nel Codice Morse (che tuttora si utilizza in alto mare), pero in galiziano significa anche “soli”. Creato, prodotto, registrato, e interpretato negli studi della propria Artista, in questo Disco appaiono suoni che la Cantante registrò in diverse parti del Mondo (del suo intorno abituale nel municipio de Á Coruña, di Oza dos Ríos, o suoni registrati nel metro della città di Rio de Janeiro). Questo Disco è un esercizio di micro composizione il cui risultato finale è maggiore della somma delle parti che lo compongono, essendo così il lavoro più avanguardista e contemporaneo tra tutti quelli editati fino ad ora. Mercedes Peón definisce questo lavoro come un insieme di canzoni costruite a base di atmosfere sognanti, unite alle esperienze di un largo viaggio per gran parte del Mondo in cui, la donna, è la protagonista; dal Marocco, Sao Paulo, Svezia, o Barcellona. Mercedes Peón ha portato i suoni della strada e con questi suoni ha sperimentato fino a costruire questo Disco (che a volte lei stessa ha definito come “Etno-Punk”) e con il quale oltrepassa le frontiere della musica etichettata come “World Music”.

       Oltre alle numerose esibizioni in Spagna, Mercedes Peón ha realizzato varie tournee per diversi paesi europei. Ha anche partecipato in due edizioni (negli anni 2002 e 2007) nello storico “Festival Internazionale del Mondo Celta de Ortigueira” (celebrato in A Coruña tutte le estati sin dal 1978). Ugualmente, Mercedes Peón ha partecipato in numerosi Festival di vari paesi. Partecipò nell’edizione del “Festival Womex” dell’anno 2010 celebrata in Copenaghen (considerato l’evento più importante della “World Music”).

      Mercedes Peón è una delle Artiste galiziane più rilevanti dei primi anni del Secolo XXI. Ha ricevuto diversi riconoscimenti a livello internazionale nell’ambito della “Musica Folk” come:

Mercedes Peón in uno dei suoi numerosi Concerti      Gli ultimi lavori di Mercedes Peón sono in stretta relazione con altre discipline artistiche come la Danza (composizione della musica per l’opera “El quiosco de las almas perdidas” del Centro Coreografico Galiziano), il Teatro (consulente sonoro e composizione elettroacustica per lo spettacolo “Concerto desconcerto” della compagnia “Entremáns” e composizione della musica per l’opera “Solo dos” di Maruxa Salas), e per il Cinema (composizione della colonna sonora per il documentario di Margarita Ledo “Liste, pronunciado Lister” e per il cortometraggio “Cienfuegos 1913” -della stessa autrice-).

     Mercedes Peón è la più grande investigatrice e raccoglitrice di materiali della “Musica Tradizionale Galiziana”. Difficile da comparare con altri Artisti, lei stessa definisce la sua musica come sincera e molto libera. Lontana de pregiudizi, non esita a combinare il “Folk” con l’elettronica, testi di canzoni tradizionali con moderni, ed utilizzare strumenti musicali “alternativi”. Mercedes Peón è un Artista originale, brillante, indipendente, e avanguardista, però senza perdere il senso originario del Folk. Nelle sue composizioni musicali è presente la “Poliritmia”, coesistendo i ritmi più tradizionali con quelli più contemporanei, gli strumenti acustici con quelli elettrici ed elettronici, le melodie e la timbrica della sua bella Voce con i suoni e voci delle città (questa è la fusione che lei ama definire elettroacustica); in definitiva, la sua caratteristica è l’innovazione permanente. Attraverso l’esperienza della sua vita, nei suoi dischi sono sempre presenti temi con compromesso sociale come: il femminismo, le minorie, la scomparsa di lingue minoritarie, la diseguaglianza sociale, etc.

      Nella sua terra, la Cantante e Multi-strumentista galiziana è, incomprensibilmente, un’Artista minoritaria, mentre in Europa Mercedes Peón è protagonista di portate delle riviste di gran prestigio ed è molto riconosciuta internazionalmente, avendo ricevuto numerosi Premi di gran prestigio in tutto il mondo. I critici stranieri parlano di Mercedes Peón come una delle Artiste più autenticamente originali della scena musicale spagnola. Nei suoi concerti dal vivo, la Cantante, virtuosa della Cornamusa, e Percussionista Mercedes Peón dimostra la coerenza e la sincerità che la caratterizza; con profonde radici nella “Musica Tradizionale Galiziana”, però in un contesto moderno, questa gran Artista lavora con “Loops” e “Samplers” in modo molto naturale. La grande Artista galiziana ha creato una musica “personale”, come lei la definisce, nella quale fonde alla perfezione la Tradizione con l’Avanguardia (uno dei segreti del suo grande successo), creando una musica che possiamo definire come il nuovo Folk del XXI secolo e che le ha dato il riconoscimento internazionale.

 

VIDEI:                                                            

La grande Artista Mercedes Peón con la sua grande Voce.

Video dell’intervento di Mercedes Peón nel "Festival das Musicas do Mundo" celebrato in Sines (Portogallo), nell’anno 2011, interpretando il tema "Marmuladora", che forma parte dell’Album Musicale "Ajrú".

 

Video di Mercedes Peón interpretando il tema "Derorán" (che forma parte del suo ultimo CD: "Sós") nel Museo della Città della Cultura in Galizia.

 

Video dell’intervento di Mercedes Peón nella Televisione Galiziana interpretando il tema "Paralá" che forma parte dell’album Musicale: "Sihá".

 

DISCOGRAFIA:                                          

Sós2010
SÓS

Sihá2007
SIHÁ

Ajrú2003
AJRÚ

Isué2000
ISUÉ

 

  Tornare a Artisti

               Web di Mercedes Peón

                                                                                                                                   © GIULIANA CESARINI PRO ART  /  RISERVATI TUTTI I DIRITTI