Mazal

"Mazal"      Il Gruppo Musicale “Elettro-sefardita” francese: “Mazal”, formato da Emmanuelle Rouvray (Voce e Percussioni) e da Thomas Baudriller (Basso e Laptop), presenta una sottile unione di antiche canzoni sefardite e di musica attuale con sonorità elettroniche. Questo giovane duo, creato nel 2009, è già considerato una rivelazione nella scena della nuova Musica Francese. Il Gruppo “Mazal”, attraverso le sue composizioni musicali, facendo rivivere nell’attualità sonora la “emarginata” Cultura Sefardita, creando con questa fusione un ritmo musicale inedito, pieno di forza, che invita al ballo.

       Nel 2009, il gruppo “Mazal” (originalmente formato nel 2003 da Emmanuelle Rouvray e Jean-Nöel Prosper), comincia una fase decisiva con l’arrivo nel gruppo di Thomas Baudriller con il quale le canzoni sefardite di Emmanuelle Rouvray raggiungono una nuova visione grazie all’energia della “Musica Elettronica” del XXI secolo. La Cantante (e di formazione Percussionista) Emmanuelle Rouvray, ha una grande passione per la Musica Antica e Tradizionale Ebrea Sefardita con la quale entrò in contatto durante una serie de viaggi che realizzò in Spagna. Posteriormente si stabilisce a Poitiers (Francia), crea il Gruppo “Mazal” con il quale comincia a interpretare canzoni Sefardite (appartenenti alla Cultura Sefardita, che si è tramandata nel tempo da madre a figlia), calde e melodiche, che raccontano fatti della vita quotidiana, storie d’Amore, ed eventi storici. Nel 2009 si unisce al Gruppo Musicale il Compositore multi-strumentista Thomas Baudriller (che ha sostituito Jean-Nöel Prosper). Thomas Baudriller era già un esperto della scena “Musica Elettronica” (procede dal gruppo de “Musica Elettronica” Francese “Gong Gong”, con il quale aveva suonato in numerosi concerti in Francia e all’estero.

      La Canzone Sefardita procede dagli incontri di culture e dalle influenze musicali e culturali delle differenti popolazioni con le quali le Comunità Ebree entrarono in contatto (volontariamente o involontariamente) tra il IX e il XV Secolo. La “Musica Sefardita” è originaria degli Ebrei che si stabilirono nella Penisola Iberica e che furono espulsati nel XV Secolo, dai Re Cattolici, tra i vari motivi politici, anche con la scusa di non convertirsi al Cattolicesimo. Gli Ebrei espulsati ricordarono sempre con nostalgia la propria “Sefarad” (nome in Ebreo della Penisola Iberica) e la Lingua e Cultura degli antenati. I discendenti, che sono i Sefarditi, conservano ancora la Lingua dell’antica Castiglia e le tradizioni culturali che formano parte dell’eredità storica dell’epoca nella Penisola Iberica.

Il Gruppo Musicale "Mazal" nella sua performance al "Festival Les Charibaudes" (Giugno 2009)      Il Gruppo Musicale “Mazal” s’inspira nella Cultura Sefardita, combinando Canzoni Tradizionali con Musica più innovatrice (come la “Musica Elettronica”). Con l’accostamento di Canti Tradizionali ea “Musica Moderna”, “Mazal” pretende recuperare parte dell’immagine della Cultura Giudeo-spagnola (caratterizzata dalla fusione delle Culture Orientali e Occidentali durante il Medioevo) e grazie all’incorporazione dei suoni elettronici su un profondo tessuto ritmo, “Mazal” rappresenta una nuova possibilità per prendere coscienza dell’importanza delle distinte culture musicali. L’obiettivo, durante i concerti dal vivo, (con versioni elettroniche delle Ballate Tradizionali Sefardite), è quello di riuscire a entusiasmare il pubblico fino a farlo a ballare.

      Il Gruppo Musical “Mazal” pubblica il primo Album Musicale: “Axerico en Selanik” nel dicembre del 2009 con l’importante casa discografica “Tzadik”. I dieci brani del disco sono stati registrati e missati nello studio di Thomas Baudriller. I brani presentano un suono molto particolare, basato nell’armonizzazione delle voci e l’integrazione di suoni importati da altri paesi; questa fusione cosmopolita della musica rispecchia le storie delle Canzoni Sefardite. Questo incontro di stili è un riflesso di quell’epoca in cui coesistevano pacificamente le distinte Culture e Religioni del “Al-Andalus”.

       Il Gruppo Musical “Mazal”, oltre ai concerti negli scenari locali, nella loro folgorante Carriera Musicale hanno partecipato in importanti eventi come: il “Festival Les Charibaudes” (Giugno 2009), “Festival Les Expressifs” de Poitiers (Ottobre 2009), “Festival Printemps du Bourges” (Aprile 2010), “IX Festival Jazz N’Klezmer” Parigi (Novembre 2010). Inoltre, il Gruppo “Mazal”, ha numerosi compromessi artistici come: “Festival d’Olt” in Le Bleymard (Francia), in Dinard (Bretagna Francese), “Festival des Cultures Juives” (Parigi, Francia), “Festival Electrochoc” (Francia), “Festival Babel Med” (Marsiglia), “Hors Tribu Festival” Motiers (Svizzera).

 

Breve nota sul termine "Mazal":

      Il termine Ebreo “Mazal Tov” significa letteralmente: “Buona Fotuna”; utilizzato nell’Ebreo Moderno, si associa al plurale del concetto: “Felicità”. Il termine “Mazzāl” procede dalla lingua Ebrea Medievale e significa: “Costellazione” o “Destino”; aggiungendo la parola “Tôb” (che equivale a “Buono”), una traduzione corretta sarebbe: “Buona Fortuna o Destino”. “Mazal Tov” è ripetuto con frequenza (a volte ad alta voce) nelle celebrazioni Liturgiche Ebree, questa frase è utilizzata durante la celebrazione di cerimonie come nascite o matrimoni.

 

VIDEI:

                                                                                                                                                

Il Gruppo Musicale "Mazal" su una delle sue performance
Video di presentazione del Gruppo Musicale "Electro-sefardita" francese: "Mazal"
 
Video della performance live del Gruppo Musicale "Mazal" che presenta il Brani intitolato "Oy Kalelumbror".

 

DISCOGRAFIA:

Axerico en Selanik2009
AXERICO EN SELANIK
Casa Discografica: Tzadik Records

 

  Tornare a Artisti

               Web di Mazal

                                                                                                                                   © GIULIANA CESARINI PRO ART  /  RISERVATI TUTTI I DIRITTI